Youtrend ha realizzato per SkyTg24 un sondaggio in cui si misura l’apprezzamento degli elettori verso le più importanti misure economiche del governo in carica: il reddito di cittadinanza e quota 100.

La parte più interessante, a mio avviso, è quella in cui si mostra il gradimento dei singoli elettorati delle due forze di maggioranza, quello leghista e quello del Movimento Cinque Stelle. Il reddito di cittadinanza piace al 90,4% degli elettori del Movimento, e ci mancherebbe, ma anche (e questo sorprende di più) all’89,8% degli elettori della Lega.

I sondaggi non sono uno strumento perfetto, lo sappiamo, ma percentuali del genere indicano che un apprezzamento abbastanza diffuso, in qualche modo, c’è.

Questi numeri contrastano abbastanza nettamente la lettura secondo cui molti elettori del Carroccio avrebbero digerito malvolentieri la misura simbolo del Movimento Cinque Stelle perché assistenzialista. Eppure, un giorno si e un giorno no i giornali riportano storie di imprenditori leghisti del ricco e produttivo nord arrabbiati con il governo che non fa gli investimenti per la crescita e invece pensa solo a dare soldi ai poveri, magari pure del sud. Facendo cose come il reddito di cittadinanza, appunto. Sembra che l’89,8% dei leghisti non la pensi così.

Può anche essere che esista uno zoccolo duro che si sente tradito dalla nuova Lega di Salvini, ma nel frattempo è successa una cosuccia da niente. Alle ultime elezioni la Lega ha preso il 17% quando di solito prendeva tra il 5 e il 10 e ora i sondaggi la danno oltre il 30. Vuol dire che sono arrivati tanti elettori nuovi, non solo dal nord. E può essere che a loro cose come il reddito di cittadinanza piacciano. Forse è il caso di rivedere l’idea che abbiamo in testa dell’elettore leghista medio.

Classe 1992, genovese. Affascinato dalla politica, su LoT provo a raccontarla in tutte le sue sfumature. Cose di oggi, di ieri, parole e idee che danno forma al modo in cui vediamo il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *